lunedì 24 luglio 2017

TORTELLO AL MASCARPONE CON CORIANDOLI DI PEPERONE DI CARMAGNOLA ALLA SABA E PANCETTA CROCCANTE



 
Quando a inizio luglio mi è giunta la comunicazione della partecipazione alla 68esima edizione di Peperò, la Sagra del Peperone di Carmagnola      ho realizzato che stavo per raggiungere un obiettivo che rincorrevo da tempo.
Re Povron e la Bela Povronera, nei loro costumi rosso scarlatto, guidano la sfilata delle maschere per le vie di Carmagnola. Un omaggio che la cittadina piemontese dedica al suo prodotto più illustre, quel “Re peperone” (re povron in dialetto con la sua compagna povronera) celebrato da più di

martedì 18 luglio 2017

BRUSCHETTA CON SFORMATINO DI RICOTTA


Le sue origini contadine, nascono con la necessità di utilizzare e conservare in ogni modo tutto il pane che avevano a disposizione.
E’ così che nasce la bruschetta, diffusa in tutta l’Italia.
Il pane veniva affettato e bruscato (abbrustolito) e poi condito con olio aglio e sale.

La bruschetta, a seconda di come viene farcita si adatta a tutte le stagioni, ad esempio con

venerdì 7 luglio 2017

MACEDONIA IN CREMA AL LIMONE

Una zuppetta, una macedonia, una crema...chiamatela come volete ma provatela, è squisita.
Questo dessert ha conquistato e deliziato i miei ospiti, si tratta di una avvolgente crema al limone e vaniglia arricchita da tanta frutta fresca.
Fragole di bosco e ribes aromatici, banane dolci e piene, raffinate e fresche pesche bianche, ne fanno un lieto finale per una cena estiva all'insegna del gusto e della leggerezza.




 
Ingredienti

4    uova
300g zucchero
1    vaniglia
1lt  acqua
4-5  limoni non trattati (buccia e succo)
60g  maizena
Frutta mista a piace, questa volta ho usato:
2 banane, 1 mela piccola, 1 vaschetta per di fragole, mirtilli e ribes e 2 piccole pesche bianche.
 

Procedimento

In una ciotola mescolate, con l’aiuto di una frusta, le uova con lo zucchero.

In una pentola capiente miscelate l’amido alla vaniglia e aggiungete l’acqua fredda, poi unite il composto di uova, la buccia grattugiata dei limoni e il loro succo.

Ponete la pentola sul fuoco e mescolando di continuo, portate a bollore. La crema deve risultare una gelatina morbida e traslucida, spegnete e raffreddare velocemente travasandola in una teglia larga, copre con pellicola a contatto.

Nel frattempo, lavate e mondate la frutta scelta e riducetela a pezzettini, che andranno poi aggiunti alla crema non appena sarà fredda.
 
Conservate la zuppetta di frutta in frigorifero e servite in una grande coppa magari di vetro con l’aggiunta di alcune foglioline di menta fresca.